AON E I PIANI DI ESISTENZA



...Nell'oscurità prima della creazione, una battaglia immateriale e senza fine veniva combattuta tra le forze del bene e del male, una lotta incessante ed eterna prima della creazione del tempo stesso. Questa guerra non poteva essere vinta poichè non c'era nulla da conquistare e perfino nessun metro per cui una eventuale vittoria potesse essere reclamata. Infine Ishir, una delle più importanti divinità della luce, strinse un patto con Naar, il re delle tenebre. Venne creato un "recipiente" per siglare la tregua, ed in esso gli dei vi infusero i loro poteri: vita e morte, creazione e distruzione. Questo contenitore divenne Aon, il "grande equilibrio"...



uCUqiSI.png


Con grande sorpresa degli stessi dei, da questo contenitore si sviluppò un universo fisico, con miriadi di mondi e forme di vita.
Le divinità del bene e del male bramarono il controllo di Aon. Da questo contrasto e con un mondo fisico a disposizione, la guerra ricominciò, stavolta con un obbiettivo chiaro: controllare Aon.
La fazione che conquisterà l'universo materiale di Aon sarà il vincitore, mentre agli sconfitti non resterà che l'esilio nell'oblio.
Uno ad uno i mondi di Aon furono conquistati ora dalle forze del bene e ora da quelle del male, finchè rimase un solo un mondo libero, il Magnamund.

Aon non è molto diverso dal nostro universo, con migliaia di sistemi solari e pianeti abitati, tra cui:

PRIMUS - il primo pianeta di Aon a veder svilupparsi una forma di vita senziente;
CALIANDRA - il mondo natale degli Shianti, distrutto dall'esplosione della sua stella;
DURON - un pianeta nella stessa galassia del Magnamund, da tempo caduto nelle mani di Naar;
AVAROS - un piccolo satellite abitabile di Duron, dominato dai seguaci di Naar;
HALCYON - un mondo pacifico con foreste verdi e oceani brulicanti di vita;
SHAR - il mondo natale dei Suulash noti come Demoni dei Ghiacci.

Il sistema solare del Magnamund è inoltre composto da altri otto pianeti: TORM, BAZITTO, CANNADOM, PLUTARNIS, GORDONIA, HERMIDOS, SHUNA e ITHIS.

Attorno all'universo di Aon si estendono altri piani di esistenza. Il piano materiale è formato da Aon stesso, poi ci sono il piano del Daziarn, il piano delle tenebre dominio di Naar, il piano della luce dominio di Ishir e Kai, i bastioni elementali del fuoco, aria, acqua e terra, e la confluenza.

I cancelli dell'ombra sono portali astrali che connettono il Daziarn agli altri piani di esistenza. Su Magnamund questi portali sono accessibili mentre su Daziarn sono chiusi e solo una potente fonte energetica permette il passaggio.


udITbbC.jpg



PIANO DELLA LUCE

Il piano della luce è la residenza degli dei Kai e Ishir. In questo luogo trovano pace e riposo eterno gli spiriti degli esseri che hanno combattuto per le forze della luce in tutto Aon. I Nuoma, una razza di semidei al servizio di Kai e creatori della Spada del Sole, vivono in questo piano di esistenza; qui essi non hanno forma fisica ma esistono come puro spirito.


PIANO DELLE TENEBRE

Questo vasto reame di esistenza è la fortezza del re delle tenebre Naar e dei suoi più fidati luogotenenti.
Grazie ad un libro ritrovato tra le rovine di Kazan Oud, siamo venuti a conoscenza di alcuni di questi reami; Zantaz, il dio della guerra Drakkar regna su un dominio sotterraneo dove vengono prodotti gli armamenti delle forze oscure. Avarvae domina l'oblio delle anime torturate. Nza'pok domina su distese di giungla e palude mefitiche. Altri servitori come i Kunae, la demonessa Shamath e il Signore dei Draghi Huan'zhor hanno i loro domini.
La fortezza di Naar stesso è l'imponente Dazganon. Circondata da una foresta di fuoco, la cittadella di Naar si erge sopra le pianure coperte di cenere della Piana della Disperazione; qui gli spiriti dei suoi servi caduti vengon torturati in eterno dall'implacabile Tzor.


CONFLUENZA

La confluenza è un'area di confine in cui gli dei possono creare forme materiali al di fuori delle leggi del tempo e delle condizioni del piano materiale. Forse Alyss è stata creata in questo luogo.


* * *


DAZIARN

Il Daziarn, chiamato anche Dazhiarn, è un piano di esistenza, un mondo astrale che esiste al di fuori di Aon, abitato da potenti esseri e che differisce dal mondo del Magnamund in molti modi.
Non esistono nord, sud, est o ovest e il tempo scorre in modo differente rispetto al Magnamund. Questo piano può essere raggiunto solo attraverso un Cancello dell'Ombra.



Gran parte delle nostre conoscenze del Daziarn sono dovute all'esplorazione di Lupo Solitario durante la ricerca delle pietre della sapienza.


Il reame compreso tra i bastioni elementali della terra e dell'acqua è una terra temperata, dotato di tutti gli elementi necessari a sostenere la vita umana. Queste terre assomigliano molto al Magnamund, eccetto per il cielo grigio e senza sole ne luna.


uYidcyi.jpg


A lungo in queste terre si è combattuto contro il caos e per un certo periodo sembrava che esso fosse stato sconfitto dalle creature della luce. Ma poi il Signore del Caos venne in queste terre e uno dopo l'altro i reami caddero in suo potere, nel Reame del Paradosso, finché solo Meledor e Vozhada rimasero libere a lottare contro l'oblio.


REAME DEL PARADOSSO

Molte delle terre conquistate dal Signore del Caos si trasformarono in distese desolate e senza vita, dove la realtà e le creature vengono mutate in continuazione. Da qui provengono gli Agtah.


REGNO SENZA TEMPO (Neverness)

Altre terre inghiottite dal caos invece si trasformano in aree senza tempo. In questo reame onirico lo spazio tempo si distorce in modi imprevedibili: percorrere un miglio può richiedere secondi oppure anni, mentre ricordi del passato e situazioni presenti si mescolano in modi assurdi. Pochi tra i viaggiatori che vi entrano riescono a trovare una via d'uscita.


PIANA DI GUAKOR

Un tempo uno dei regni umani più potenti, Guakor venne distrutto dal Caos e trasformato in una distesa desertica senza vita dagli Zhengha, una razza di draghi volanti. Il signore di Guakor era Sinay, un potente guerriero trasformato dal Signore del Caos in un essere rachitico, l'Osservatore di Yanis.


FORESTA DI NAHGOTH

Un tempo fertile e ricca di vita, la foresta è ora invasa dalle forze del Caos che la stanno lentamente trasformando in un insieme di alberi contorti. In questa zona si trova il fronte dei combattimenti tra Meledor e il Caos.


VOZHADA

Uno dei reami liberi di questa terra. Abitato da creature scimmiesche intelligenti, gli Ookor, Vozhada è una terra di colline ondulate e ricche foreste. Gli Ookor abitano in città di legno, dai tetti a piramide; sono nemici delle forze del Caos e alleati dei Meledoriani. Si muovo su carri trainati da una specie di cavallo. Nella regione di Khat Trisect, un'area di foreste e fiumi, vive Serocca, una veggente molto potente costretta però a vivere nella sua torre a Thas senza poterne uscire, a causa di una maledizione del Signore del Caos.


MELEDOR

Gli uomini di Meledor sono molto simili a quelli che vivono nel Magnamund, la principale differenza sta negli occhi senza pupilla completamente azzurri. Guidati da Lorkon Cuorediferro combattono per contenere l'avanzata del Caos a Nahgoth. I guerrieri di Meledor indossano pesanti armature, coperte da glifi e iscrizioni protettivi contro le forze del Caos. Sono tutti armati di piccole ma letali balestre fissate al braccio con un manicotto di cuoio.



TERRE DEI SANDAI

Dalla loro città di Haagadar i Sandai governavano sulle pianure che si estendevano da Guakor fino al bastione elementale della terra. Dopo la caduta nelle mani del Caos, le fertili pianure sono state trasformate in distese sterili e velenose. Ad Haagadar si trova però il cancello dell'ombra che permette di tornare nel Magnamund.


* * *


ABAXIAL DI CZENOS

Compreso tra i bastioni elementali dell'acqua e del fuoco, l'Abaxial di Czenos è il dominio degli Yoacor. Questi umanoidi giganti dalla pelle dorata sono guidati dall'Osservatore, un saggio ma rachitico essere proveniente da Guakor. Un tempo egli era Sinay, signore delle pianure di Guakor. Egli voleva sposare Serocca, sovrana di Vozhada, e chiese al Signore del Caos di farla innamorare di lui. Nel giorno delle nozze la creatura pretese in pagamento metà delle terre di Guakor. Sinay rifiutò segnato e allora il Signore del Caos maledisse lui e Serocca; il prode guerriero Sinay fu trasformato nell'Osservatore e scappò a Yanis per la vergogna. Serocca fu costretta a passare la vita imprigionata in una torre.

zjdr9rr.jpg

Questo territorio ha una notevole alternanza di aree, da steppe coperte da un'erba violacea a grandi foreste fino ad altissime montagne, il tutto sotto un cielo ambrato senza luna o sole ma illuminato dalle lontane fiamme del bastione elementale del fuoco.

La città di Yanis, situata in una stretta valle di montagna, è una meraviglia incredibile: costruita in argento, cristallo e platino, scintilla di mille riflessi colorati. Qui vivono gli Yoacor e da qui partono per le loro battute di caccia su imponenti dragoni alati.


...questo è quanto sappiamo di questo mistico reame astrale.
creato da Wild Wolf