I PRINCIPATI CONFEDERATI DI SALONY


La storia del Salony, dai primi insediamenti aluvian fino ai giorni d'oggi.
Una terra misteriosa afflitta da guerre, gilde oscure e Druidi Ceneresi!


TqaFSIf.jpg


Per lungo tempo, i territori a sud dei Monti Cener e ad est del Fiume Storn sono rimasti disabitati, specialmente le aree boscose del futuro Salony. I popoli aluvian e vaderish stavano colonizzando l'altra riva del Fiume Storn, non considerando queste terre selvagge. Quando i primi colonizzatori aluvian giunsero sulle rive occidentali dello Storn nel PL 1150 circa, essi scelsero di seguire i consigli dei Saggi Kloon del Chaman che li avevano avvertiti di non esplorare le buie foreste di Salony. I saggi avevano raccontato loro che le foreste erano state il luogo di numerose battaglie tra gli Herbalish e i loro mortali nemici, i malvagi Druidi Ceneresi di Ruel. Da qualche parte celato nei Monti Cener, si trovava un empio santuario cenerese, casa di diaboliche creature dedite completamente alla magia oscura. Come conseguenza di questo avvertimento, gli aluvian decisero di fermarsi sulla riva occidentale del grande fiume e di colonizzare le terre che in seguito divennero Eldenora e Magador.

Deportati e perseguitati dai primi malvagi principi di quella che diventerà Eldenora, un piccolo gruppo di rifugiati aluvian varcò le acque e colonizzò la riva orientale del Fiume Storn fondando degli avamposti ai confini della Grande Pianura di Slovia. I più intrepidi fondarono un piccolo villaggio di pescatori in un porto naturale ai confini della terra boscosa in seguito nota come Foresta di Salony; così nacque Rhem (PL 1165), che si mantenne indipendente dalle altre colonie aluvian poste sulla riva occidentale. Le città eldenoriane di Duadon e Chod tentarono molte volte di sottomettere e annettere Rhem, senza mai riuscirci. Di li a poco nacque anche Eula, a sud della grande e tenebrosa foresta.

Col passare del tempo, Rhem ed Eula divennero due efficienti porti commerciali ed entrarono in competizione con il Principato di Chod in Eldenora, rinomato per essere una delle principali forze che gestiva il commercio dello Storn. I rapporti con gli eldenoriani erano freddi e tesi. Gli aluviani ricordavano bene come anni or sono gli eldenoriani avessero oppresso il loro popolo, deportandolo e sfruttandolo in ogni modo. Certe ferite non sarebbero mai state curate, nemmeno in futuro.

Nel frattempo, i gruppi di nael in fuga dalle guerre che imperversavano nelle Grandi Pianure del Magnamund Meridionale, iniziarono ad esplorare il continente settentrionale. Dal PL 1414 alcuni di essi raggiunsero le rive del Fiume Quarl. Alcuni andarono anche oltre, attraversando il fiume e fondando l'insediamento di Woeld e piccoli altri villaggi attorno alla Foresta di Salony (Amory, Winnigen). Contrariamente a quanto accadde a Slovia, dove i contrasti tra nael e aluvian portarono a numerosi conflitti, a Salony i rapporti furono più pacifici grazie alla saggia mediazione degli Herbalish.

Le pessime relazioni tra gli aluvian ed Eldenora, sfociarono presto in nuovi ed aspri conflitti. Ad ovest, molti principi eldenoriani avevano deciso di lanciare un massiccio attacco per distruggere e saccheggiare i porti rivali di Rhem ed Eula. Nel nord, l'antica città-stato di Varetta era ansiosa di allargare il proprio dominio, mirando principalmente alle piccole città di Winnigen e Amory. Incoraggiati dagli Herbalish, i nael e gli aluvian della Foresta di Salony cercarono di trovare una soluzione diplomatica ai loro contrasti. Inviti furono spediti a tutti i principi delle neonate città, per organizzare un incontro in un luogo neutrale: il piccolo villaggio di Ellio, nelle profondità del cuore della foresta e cresciuto attorno ad un antico tempio Herbalish.

L'incontro fu un successo nonostante - o forse grazie - un tentato attacco dei Ceneresi, sventato dalle forze li congiunte. I principati accettarono di unirsi in una sola nazione, con la sola eccezione dei nael di Winnigen. Nel PL 1530, i Principati Confederati di Salony nacquero. Rhem venne scelta come capitale, poiché era la città più grande e più ricca della nuova nazione, con il porto commerciale più importante e sviluppato. Così unificati, e guidati dal grande principe-guerriero Irkaan di Rhem, i principati si dimostrarono abbastanza forti da respingere il doppio attacco dei loro nemici. A ovest gli eldenoriani furono battuti e a nord Varetta fu costretta a ritirarsi!

rFjVTE0.png

Nel PL 1934, alcuni minatori scoprirono l'entrata di un grande complesso di tunnel nei Monti Cener. Nelle gallerie trovarono mostri mutati chiamati dagli Herbalish di Ellio Tunnel Stalkers (ndt - per capirci, sono gli stessi del tempio di Antah nel libro numero 15). Erano creature allevate dai perfidi druidi per proteggere le sale più segrete del loro santuario... che era esattamente ciò che i minatori avevano scoperto. L'antico e ancestrale male di quelle terre venne così alla luce.

Durante l'Era dei Regni Antichi, i malvagi Ceneresi apparvero inizialmente nell'area che divenne in seguito nota come Salony. Essi scavarono le montagne e vi costruirono il loro più grande tempio. Quando gli Herbalish sconfissero i Ceneresi al termine delle Guerre dei Druidi nel 1968 PL, questi ultimi furono costretti a ritirarsi dal Salony e a nascondersi nella loro roccaforte di Mogaruith a Ruel, abbandonando il loro tempio. I primi Herbalish che si stabilirono a Salony erano a conoscenza del pericolo posto dal Tempio di Cener. Purtroppo non erano abbastanza forti per sfidare e distruggere questo luogo di malvagità, così ne bloccarono tutte le entrate. I Druidi Ceneresi tentarono molte volte di riappropriarsi del loro luogo sacro, ma gli Herbalish furono sempre in grado di impedirlo.

Appena la notizia della riapertura delle gallerie raggiunse gli Herbalish, i saggi druidi prontamente convinsero il Principe di Rhem a sigillarle nuovamente e a proteggere il luogo dell'entrata con il suo possente esercito. Tutto questo però fu scoperto dall'Arcidruido di Mogaruith prima che i tunnel venissero sigillati. Fu così che presto dozzine di Druidi Ceneresi furono inviati a Salony per salvaguardare il diabolico tempio, preservandone il potere.

Col passare degli anni, i salonesi ebbero un ruolo molto importante nelle successive guerre che si svolsero nella regione. Con ancora vivo nella memoria il tentativo degli eldenoriani di occupare le loro terre, essi appoggiarono la città di Luyen nella sua lotta per il mantenimento dell'indipendenza da Duadon. Aiutarono anche il Principe di Winnigen contro Lyris e i matrimoni tra la nobiltà di Winnigen e di Salony divennero un fatto frequente.

Anche se i primi signori di Salony erano in maggioranza Principi di Rhem, la città non divenne facilmente la capitale del reame. Altre città, soprattutto Amory, contestarono la leadership di Rhem molte volte dopo il PL 1530, causando numerose piccole guerre intestine. Infine nel PL 2650, il saggio Principe Koren II di Eula si erse vittorioso ed impose un'ordinanza sulle cinque città, che definì sia il titolo del sovrano, sia le regole di successione e sia la capitale definitiva.

L'Era della Luna Nera portò molti problemi al Salony. L'invasione degli Agarashi provenienti dalla voragine del Maakengorge fu uno di questi. L'apertura della voragine nel PL 3055 non portò danni materiali alle città del principato ma la successiva invasione delle creature e il conseguente collasso economico travolsero la nazione. Salony si trasformò da una terra giovane e prospera ad una terra di mercenari e assassini. Fu a Salony che le prime compagnie mercenarie apparvero, fondate dai resti delle armate private dei principi oramai in bancarotta. All'inizio il loro obiettivo era di scacciare gli Yashat e gli altri Agarashi provenienti dalla Voragine della Morte. Col tempo divennero subdoli e opportunisti, schierandosi con il miglior offerente senza preoccuparsi del possibile crollo della nazione. Purtroppo mentre le creature diventavano sempre più numerose e potenti, l'autorità centrale del Principe di Rhem si indeboliva. Le compagnie mercenarie mutarono così l'equilibrio dei poteri nel reame. Da una parte le persone più ricche di Salony potevano permettersi i servizi delle compagnie più importanti. Dall'altro lato del tavolo, i Principi di Rhem potevano contare sulla ricchezza minerale delle Montagne Cener per preservare la capacità di arruolare ed armare i propri uomini. Una volta scacciati gli Agarashi, queste terre rimasero contese tra Rhem, che ne aveva i pieni diritti, e i tanti piccoli ricchi signori che con i soldi creavano notevoli disagi e continui tafferugli interni.

Queste terre ricordano però anche alcune eroiche gesta! Nell'invasione di Magador comandata dal Signore delle Tenebre Menashga nel PL 3340, le varie compagnie mercenarie provenienti da tutto il Salony si coprirono di gloria e onori meritando l'appellativo di "Guerrieri di ferro". Ritornate a casa, i vari principi si contesero i loro servizi a suon di monete d'oro.

Passarono gli anni, si susseguirono eventi e sovrani... Durante l'Era del Sole e della Stella, un nuovo potere sorse a Rhem: la gilda degli assassini. Il deposto Principe Zamran raccolse questi killer di professione nel PL 4268 allo scopo riavere il trono perduto. Unificati per la prima volta in una gilda, essi divennero una potente organizzazione clandestina. Il loro potere e controllo veniva esercitato anche al di fuori di Salony, specialmente a Duadon e Suentina. Le loro basi si sparsero e si moltiplicarono in molte città e villaggi. La loro rete di spie era infallibile. In seguito la gilda finì per essere guidata da Namir Arzool, un segreto seguace di Vashna. Scoperto il suo lato nascosto, le gilde minori si dissociarono al comando principale di Rhem e nel PL 4398 il malvagio Namir fu assassinato da un membro della gilda degli assassini di Helgor, assoldato dal Principe di Rhem Kaskor.

TtAullZ.png

Kaskor fu un principe ambizioso e amante del potere; fu lui a spargere la voce che chi possedeva la Pietra della Sapienza sarebbe stato il legittimo sovrano delle Terre Tormentate, creando un culto diffuso in tutte le nazioni. Quando la Guerra della Pietra della Sapienza ebbe inizio nel PL 4401, il Signore di Salony cercò in tutti i modi di arrivare al prezioso manufatto. Nel PL 4402 egli riuscì, con il tradimento e gli inganni ad appropriarsi della Pietra custodita a Varetta. La portò a Rhem dove la incastonò in uno scettro dorato. Grazie alla gloria e alla fama scaturita dal fatto di possedere il potente scettro, la sua armata venne enormemente rinforzata da molti fanatici e da principi minori delle nazioni circostanti. Con queste forze Kaskor scatenò conflitti ovunque. Inizialmente ebbe la meglio su Lyris, Delden, Magador, Eldenora e Slovia, conquistando alcune città sul confine. Ma presto le cose cambiarono e nel PL 4410 Kaskor venne ucciso sulla sua nave durante una battaglia in difesa di Rhem. Nonostante la sua morte, la guerra proseguì per anni, portando alla devastazione l'intero Salony. In tutto questo caos politico e bellico, il malvagio Principe Certhas di Amory, di discendenza Cenerese, si alleò con i diabolici Druidi e grazie al loro supporto vinse infine gli eldenoriani e i lyrisani nel PL 4418. Venne incoronato Principe di Salony l'anno stesso e complottò per il ritorno in forze dei Druidi Ceneresi nel paese.

Purtroppo per lui fu assassinato dalla gilda degli Assassini nel PL 4420, che ancora possedeva molta influenza nel regno e nei territori circostanti. Il nuovo signore di Salony fu il Principe Frennen di Woeld. Fu proprio Frennen a scacciare e sconfiggere tutti i Ceneresi che infestavano le sue terre. Successivamente i malvagi druidi maledissero Salony e promisero di distruggere la nazione.
Pochi anni dopo, il legittimo successore di Certhas, il principe Laeno, fece la sua mossa. Anche lui di discendenza Cenerese, pazientemente accumulò potere e uomini ad Amory, finché decise di uscire dalla Confederazione dei principati, proclamandosi Duca di Amory. Questo atto portò alla Guerra delle Cinque Città (PL 4454-4460), la più grande guerra civile mai vista a Salony. Il conflitto non andò molto bene per il nuovo e bramoso signore. Non vincente ma nemmeno sconfitto, il Duca Laeno pubblicamente recise i legami tra la propria famiglia e i Ceneresi, con l'intento di nascondere i suoi veri piani per il futuro. Infatti nelle oscurità e nelle ombre di Amory, i suoi discendenti trasformarono la città in un luogo oscuro e misterioso, casa di banditi e di seguaci dei Ceneresi. I malvagi discendenti di Laeno lavorano pazientemente ancora oggi nell'ombra per favorire il ritorno dei malvagi Druidi nel reame.


H5bFTFg.png


I CENER

I Monti Cener, o semplicemente i Cener, si trovano nella parte nord-occidentale del reame. La maggiore vetta dei Cener è il Monte Prindar (che prende il nome dal secondo principe di Rhem) con i suoi 3850 metri. I Cener sono pieni di caverne e grotte e nonostante non siano particolarmente alti, non hanno molti passi per attraversali, a vantaggio degli assassini e ladri che vi trovano rifugio. Non sono però molti ad avere il coraggio di vivere in questa zona in quanto si dice che sia la casa del culto dei Druidi di Mogaruith. I Cener costituiscono una delle maggiori fonti di entrate per Salony, con le sue miniere d'oro, ferro e minerali rari come il bronin e il korlinium.

LA GRANDE FORESTA

Il centro e il sud del Salony sono coperti da una grande area boscosa formata da alberi decidui. I grandi alberi della foresta forniscono la materia prima per l'importante cantiere navale di Rhem, e fornisce un sicuro rifugio per la popolazione civile durante le guerre.

FIUME STORN

Le acque fredde e profonde del grande fiume Storn costituiscono la frontiera occidentale e una fonte di ricchezza per Salony. Nella tratta Soren-Tekaro, grosse chiatte spostano ingenti quantità di merci per un ricco commercio, nonostante il pericolo di attacchi da parte di pirati e ladri. Le larghe acque consentono in pochi casi la costruzione di ponti così, tra le città di Rhem e Duadon e tra Eula e Chod, esiste un consolidato sistema di traghetti.

FIUME QUARL

Il Quarl costituisce la frontiera orientale del reame ed è il principale tributario dello Storn. Anche se le sue acque rapide sono infide durante la gran parte dell'anno, la profondità del fiume rende il corso d'acqua navigabile fino alla città lyrisana di Quarlen.

Creato da Wild Wolf