CONTAGIO MORTALE


I Signori delle Tenebre sono stati distrutti ma Naar non ha finito di tramare per la conquista del Magnamund. Questa volta il pericolo sono i Druidi Ceneresi di Ruel, gli antichi nemici dei Maghi Anziani, pronti a diffondere un terribile virus dalla loro fortezza di Mogaruith. Armati con le nuove Arti di Grande Maestro Ramas, dovremo raggiungere la base nemica e distruggere il virus prima che sia pronto alla diffusione. Per raggiungere Mogaruith possiamo scegliere tra due strade: la via attraverso le montagne oppure quella attraverso la foresta. Entrambi i percorsi presentano i loro pericoli ma, mentre la foresta è meglio caratterizzata come ambiente e come incontri, le montagne sono più lunghe da attraversare ma più difficili. Per entrare nella fortezza dei Druidi dovremo travestirci e rischieremo occasionalmente di essere scoperti durante la nostra esplorazione della fortezza. Avremo occasione di visitare biblioteche, templi dedicati a divinità malvagie e laboratori. Dopo aver girovagato per l'imponente fortezza infine ci ritroveremo nella sala dell'Arcidruido; superato il duro scontro con il suo arazzo vivente, troveremo la porta segreta per il laboratorio del virus. Ovviamente a questo punto il nemico sarà in allarme e l'azione diventerà più frenetica; dovremo lottare contro numerosi ostacoli per riuscire nella distruzione del virus e nella fuga dalla fortezza in allarme. Quando saremo ad un passo dalla conclusione avremo comunque la possibilità di restare uccisi nell'attraversare il fiume Storn (evento frequente che caratterizza molti volumi della serie Grande Maestro Ramas).


Longevità wBMqj3k.pngwBMqj3k.pngwBMqj3k.png
Abbiamo la possibilità di scegliere due strade per arrivare alla fortezza e diversi brevi percorsi nella cittadella stessa. Non abbastanza per salire oltre la media.

Difficoltà wBMqj3k.pngwBMqj3k.pngwBMqj3k.png
Non ci sono scontri proibitivi ad eccezione di uno; il problema vero è che nella fuga finale del libro un risultato sbagliato al tiro di dado ci condannerà a morte e questa verifica purtroppo non capita solo una volta.

Ambientazione wBMqj3k.pngwBMqj3k.pngwBMqj3k.png
Le descrizioni e lo stile di scrittura sono di buon livello. Peccato che dopo aver visto le città dei Signori delle Tenebre nel libro precedente, Mogaruith sia un pochino deludente. L'Arcidruido Cadak, che ricomparirà anche in altri volumi, non pare ben caratterizzato come altri precedenti antagonisti.

Totale wBMqj3k.pngwBMqj3k.pngwBMqj3k.png
Non un brutto libro; paga alcuni problemi di difficoltà durante la parte della fuga mentre all'inizio è quasi semplice. Un ritorno ad un numero limitato di Arti permette di sentirsi meno indistruttibili e, giocando con Arti iniziali diverse, permette di provare nuove esperienze di gioco.

Recensione di Wild Wolf