LE CITTÀ DI SOMMERLUND, HOLMGARD



Segue la completa descrizione della capitale del regno di Sommerlund, Holmgard!
Quartieri, negozi, strade e corporazioni! Entra nella città e conoscine i segreti!


Xb0bkfq.png


I sommerliani giunsero dalle lontane isole del Vuoto Settentrionale nel PL 3434; dopo lunghe lotte con le forze delle tenebre, riuscirono a strappare la terra che ora è Sommerlund ai loro nemici. Al posto degli insediamenti temporanei fortificati, fu avviata la costruzione di quattro grandi fortezze. Una di queste, completata nel PL 3450, era Holmgard che nell'antica lingua significa "Forte di Cuore e Mente", e che divenne capitale durante il regno di Re Ulnar I.

Dopo la sconfitta di Vashna (PL 3799), la città ha prosperato e si è notevolmente ampliata rispetto al piccolo villaggio che era in origine:
nuovi edifici in pietra sono stati costruiti sopra i precedenti; è stato realizzato un massiccio muro di cinta in pietra e diverse grandi strutture navali sono state messe all'opera per sfruttare la baia naturale dove i grandi fiumi Unoram ed Eledil convergono. Questo luogo si dimostrò perfetto per una capitale, offrendo un'eccellente porto naturale, un'affidabile e costante fornitura d'acqua potabile e fertili terre nelle vicinanze.

Quando i Signori delle Tenebre hanno rinnovato i loro assalti contro Sommerlund nel PL 4219, il Monastero Kai e la città di Holmgard sono stati al centro delle ire di Zagarna; le mura sono state danneggiate ma senza mai cedere e innumerevoli decine di Giak, Drakkar e altri servi delle Terre Oscure sono periti attorno al suo perimetro. La resistenza stoica di Holmgard divenne parte delle leggende e negli anni successivi a questa vittoria ci fu un notevole aumento della popolazione cittadina, grazie all'attrazione generata dalla fiorente economia e dalla consistente protezione delle solide mura.

Nel PL 4771, durante l'Età del Sole e della Stella, un periodo d'oro e di prosperità iniziò per Holmgard. Tuttavia, non tutto andava per il meglio ed un certo grado di autocompiacimento prese piede, in particolare tra le Guardie Cittadine. Durante questo periodo agenti dei Signori delle Tenebre hanno aprofittato della situazione per infiltrarsi nella capitale e complottare l’assassinio di Re Zorn III, l’allora sovrano di Sommerlund. Prima che potessero portare a termine il loro piano, il complotto venne scoperto e sventato da tre signori Kai chiamati Volpe Cantante, Gufo Danzante e Corvo d’Ombra. Quattro anni dopo, nel PL 4775, un Helghast s’infiltrò con successo nella Corte Reale, prendendo l’identità del giudice Trant Gyron. In un drammatico tentativo di assassinare Re Zorn III, l'Helghast fu scoperto ed eliminato da un membro della Confraternita della Stella di Cristallo, Frey il Saggio.

Durante l'anno PL 4935, un grande incendio divampò ad Holmgard causando notevoli danni alla città. Una statua in onore di Tor III, posta su un basamento scolpito in cima alla sua tomba, sorge per ricordare le gesta eroiche compiute dal sovrano durante la lotta per estinguere le fiamme.

La città sorge all'ingresso del Golfo di Holm, alimentato dalla confluenza del due grandi fiumi, Unoram ed Eledil. Quattro grandi ponti girevoli attraversano i due corsi d’acqua, costruiti in modo tale da permettere anche ai galeoni e alle altre grandi navi di transitare in sicurezza. Alla confluenza dei due fiumi, sul lato occidentale, sorge l’imponente Cittadella sede del Re di Sommerlund e della Corte Reale. Il resto della città è diviso in quadranti, ognuno dei quali è protetto da mura di pietra che li separa uno dall'altro; in queste mura sono presenti dei cancelli più piccoli, presidiati dalla Guardia Cittadina.


Economia della città

Sommerlund gode di una ricca e vibrante economia e Holmgard ne è il cuore. Nella capitale si costruiscono e si esportano navi ed esiste un commercio intenso di ferro, oro, rame, argento, gemme, minerali e prodotti agricoli. Esiste inoltre un fiorente commercio di legname di alta qualità e pesce fresco. Le importazioni da Durenor riguardano soprattutto fini armamenti e beni di lusso richiesti dalla nobiltà. Dalle terre più lontane vengono scambiate sete e lini di Dessi, vino e cavalli da Lencia, cristalli da Caron, arredamenti da Talestria e spezie da Vassagonia e Clotundia.


Le leggi

La Corte tiene in alta considerazione i reati, specialmente quando sono perpetrati a danno di personaggi reali o servitori della corona. Questi crimini possono portare ad una pesante multa, al carcere o in casi estremi all'esecuzione. L'omicidio è punito con la morte per impiccagione; i corpi dei condannati sono cremati e le loro ceneri gettate nelle acque del golfo di Holm. Furti e frodi incorrono in pene più leggere, dal trasporto nella colonia penale di Kirlu (una delle isole Kirlundin), imprigionamento nelle carceri cittadine, esilio, multe o coprifuoco notturno. Il furto di proprietà reali è visto come un reato particolarmente grave per cui i condannati non rivedranno mai più la luce del sole. C'è un ampio complesso sotterraneo sotto la Cittadella Reale che è dedicato quasi esclusivamente ad accogliere i criminali che commettono questo tipo di reato.


Popolazione

Nell'anno PL 5050, la popolazione di Holmgard ha superato i 100.000 residenti. Il numero degli abitanti può crescere sostanzialmente durante le fiere e le festività come quella di Fehmarn, che si celebra il primo giorno di primavera. La presenza di numerose strutture commerciali e ampi moli, fa si che ad Holmgard ci sia una notevole popolazione di transito. Il nucleo dei residenti stabili rimane mediamente costante durante tutto l'anno.


Le sezioni della città

q9ijGSi.png
Mappa della città: per maggiori funzionalità recatevi nella sezione approfondimenti
Li potrete navigare la mappa con comodità



Difese esterne e attraversamenti: mura / cancelli 1 e 2 - ponti 3
Settore Settentrionale (Northern Residential): residenze settentrionali - bazaar
Settore Meridionale (South Residential): residenze meridionali - piazza dei mercanti - bassifondi - quartiere navale - mura marine 6
Settore Occidentale (Western Residential): residenze occidentali - quartiere corporazioni - negozio di Kolanis 5 - sala corporazioni 4 - via aerea - cittadella reale 7
Campi Esterni




DIFESE ESTERNE E ATTRAVERSAMENTI

La cinta muraria, i cancelli e i ponti della città.


1 e 2 - Mura / Cancelli

La città è protetta da una possente muraglia di candida pietra alta mediamente 65 metri. L'accesso alla capitale dalle strade avviene attraverso tre cancelli principali, rispettivamente nella parte settentrionale, occidentale e meridionale delle mura, che possono essere chiusi e resi totalmente sicuri durante i periodi di guerra. Ogni ingresso è protetto da una coppia di torri che sono un capolavoro di costruzione in pietra. I grandi cancelli fluviali posti sull'Eledil e sull'Unoram sono controllati da due torri, una per ogni lato. Da qui i controllori regolano il flusso dell'acqua con un sistema di leve connesse a cisterne giganti che controllano il livello delle diverse chiuse. I cancelli fluviali hanno grandi saracinesche parzialmente sommerse, fasciate di bronzo.


3 - Ponti

In una città attraversata da due fiumi e divisa in tre settori, i collegamenti sono estremamente importanti. Quattro grandi ponti girevoli attraversano i due corsi d’acqua, costruiti in modo tale da permettere anche ai galeoni e alle altre grandi navi di transitare in sicurezza. Torri di controllo della Guardia Cittadina ad entrambe le estremità ne garantiscono la sicurezza.


Torri di guardia

Ci sono quattro torri principali, una per ogni area o quadrante principale della città. La torre nell'area delle Residenze Occidentali è una delle più importanti visto che serve da centro di comando per le altre tre; da qui i giovani ufficiali ricevono gli ordini che poi vengono portati attraverso la città percorrendo le larghe mura. La Grande Sala, il luogo dove è stazionato il maggior numero di Guardie Cittadine si trova in questa torre. Un passaggio segreto sotterrano connette la torre alla Cittadella in modo da permettere al Re di visitare gli alti ufficiali della Guardia senza essere notato.


SETTORE SETTENTRIONALE

Nel settore settentrionale si trovano le Residenze Civili Settentrionali e il Bazaar.


Residenze Settentrionali

Le Residenze Settentrionali ospitano la maggior parte degli artigiani e delle classi medie di Holmgard. Pochi nobili vivono in quest’area, eccetto quelli che per qualche motivo sono caduti in disgrazia o hanno perso le loro fortune e il favore della corte. Non ci sono molti negozi o servizi in quest’area poiché; il Bazaar è sufficiente a garantire il soddisfacimento delle necessità dei residenti.


Bazaar

Il Bazaar è un luogo per tenere i festival, le celebrazioni e qualsiasi altro intrattenimento all'aperto. Normalmente nel Bazaar si trovano numerosi venditori di strada, mercanti, menestrelli itineranti e acrobati. Un grande tendone semi-permanente serve ad accogliere gli spettacoli e le manifestazioni più importanti.


SETTORE MERIDIONALE

Il settore meridionale occupa la sponda orientale del Fiume Eledil. E' una zona molto attiva ma anche la parte più povera e turbolenta della città.


Residenze Meridionali

Nelle Residenze Meridionali abitano la maggior parte dei cittadini meno abbienti della città. In contrasto con il resto della città, le residenze meridionali sono molto più rumorose e affollate ad ogni ora del giorno e della notte.


Piazza dei Mercanti

La Piazza dei Mercanti è uno dei luoghi più frenetici, indaffarati e rumorosi di Holmgard; in quest’area si ritrovano tutti i servizi, i negozi e i commercianti per svolgere ogni tipo di affare. L’area è pattugliata dalla Guardia Cittadina per prevenire disordini provocati dalla vicinanza con i Bassifondi ed il Quartiere Navale. Molti palazzi delle gilde di mercanti si trovano in questo quartiere.


Bassifondi

I Bassifondi sono dei posti poco raccomandabili in ogni parte del Magnamund e quelli di Holmgard non fanno certo eccezione. Questa sezione della città è la casa della parte più povera della popolazione, dei criminali, dei truffatori e dei malati di mente.


Quartiere Navale

Essendo Holmgard una fiorente città portuale, il Quartiere Navale è naturalmente un'alveare di attività. Dai pescatori ai marinai, dai mercanti alle donne di discutibili virtù, il porto è sempre in attività sia di giorno sia di notte. In totale ci sono quattro moli nel settore; due di questi sono riservati alla marina reale ed un altro all'uso esclusivo del Re e della sua Corte. Altri quattro moli si trovano sul versante del Settore Settentrionale e sono riservati al commercio delle merci e dei passeggeri.


6 - Mura Marine

Il porto è protetto dalle Mura Marine, parzialmente sommerse, che lasciano un unico ingresso alla città via mare. L’ingresso è protetto da tozze torri che in caso di necessità possono essere dotate di catapulte e baliste.


SETTORE OCCIDENTALE

Il settore occidentale è diviso in tre aree separate. Nel nord si trovano le Residenze Occidentali, dove vivono i cittadini comuni.
Attraverso un cancello a sud, si accede al Quartiere delle Corporazioni, abitato dai cittadini più abbienti. Dove i due grandi fiumi s’incontrano, si erge la Cittadella Reale, con i suoi vessilli che garriscono orgogliosamente al vento. Il settore è particolarmente affollato di edifici e la vicinanza dei tetti fa sì che le strade sottostanti abbiano un aspetto claustrofobico. Arrivando dalla porta occidentale, si giunge nella spaziosa Piazza Vinas. Questa magnifica piazza è famosa per il lastricato di marmo rosa di Palmyrion. Durante i mesi estivi, quest'area aperta serve come mercato per i commercianti del settore.


Residenze Occidentali

Nel nord si trovano le Residenze Occidentali, dove vivono i cittadini comuni. Nel tempo quest'area residenziale è cresciuta notevolmente, come il numero di edifici, dando un aspetto claustrofobico alle strade a causa dei tetti interconnessi.


Quartiere delle Corporazioni

Il Quartiere delle Corporazioni è la dimora dei ricchi e potenti di Holmgard. A differenza delle residenze, gli edifici di questo quartiere sono realizzati con blocchi di fine granito e pietre delle Isole Kirlundin. Le guardie del quartiere, chiamate Guardie delle Corporazioni, formano un reggimento separato dall'esercito regolare di Sommerlund e sono finanziate dalle corporazioni stesse; esse vigilano sugli ingressi al quartiere impedendo l’accesso a chiunque non abbia uno speciale permesso.


4 - Sala delle Corporazioni

La Sala delle Corporazioni, uno degli edifici più antichi e maestosi della città, è la sede dell'efficiente amministrazione delle corporazioni cittadine. Il suo tetto di rame verde, i muri rivestiti di marmo e gli scuri delle finestre in mogano di Dessi finemente intarsiato mostrano opulenza, in netto contrasto con l'aspetto generale del palazzo che invece richiama maggiormente una residenza fortificata. Sopra l'ingresso una placca mostra la data di costruzione: PL 3453.


5 - Negozio di Kolanis

Il negozio di Kolanis è il luogo principale a Holmgard dove trovare ogni sorta di pozioni, unguenti ed erbe di ogni tipo. Tuttavia dietro all'uomo che lo gestisce ed ai suoi affari ci sono trame oscure all'opera. Kolanis lavora con ladri e indesiderati. Ricava molti dei suoi guadagni dalla vendita di oggetti rubati e organizza agguati ai cittadini ricchi che visitano il suo negozio. Nel PL 5050, Kolanis commise un grosso errore ingaggiando l’assassino Mordral e il suo figlio psicopatico Vort. Essi lo uccisero durante l'assedio ad opera di Zagarna ma vennero a loro volta sconfitti da Lupo Solitario appena giunto in città.


Via Aerea

La via aerea, o strada dei tetti, è costituita da una serie di percorsi traballanti che permettono di muoversi sopra le caotiche strade del settore occidentale, soprattutto durante le forti piogge autunnali. A seguito dei numerosi incidenti mortali, la via aerea è stata chiusa e il suo uso proibito dalla legge, anche se alcuni coraggiosi la continuano ad usare incuranti dei rischi e delle multe.


7- Cittadella Reale

La Cittadella è un magnifico edificio di pietra grigio-bianca che gode di una vista dominante sulla città, dimora del Re e della sua Corte. La Cittadella sorge all'intersezione dei fiumi, al confine con il Quartiere delle Corporazioni e Piazza Imelda. Mura di pietra alte 26 metri proteggono lo spiazzo centrale e il palazzo, dalle cui torri merlate molte bandiere e vessilli sventolano orgogliosi. Nel lato ovest del perimetro c’è un unico grande cancello, mentre sul lato meridionale si trova una piccola porta secondaria, entrambi costantemente controllati da membri della Guardia Reale. Superato l’ingresso, si raggiunge il cortile del palazzo, nel cui giardino spicca la statua di Re Ulnar I, l’eroe della Battaglia di Moytura. Sotto all'intera cittadella si sviluppano una serie di passaggi segreti parzialmente sommersi ad uso esclusivo della famiglia reale e dei capi delle corporazioni. Un passaggio connette direttamente la Sala delle Corporazioni alla Cittadella Reale.


CAMPI ESTERNI

Iniziati nel PL 5000, le opere di difesa esterne sono state completate nel PL 5050. Si estendono dal perimetro settentrionale della città, fino ad un ponte di barche sull'Eledil a sud. Le difese sono costituite da una robusta palizzata di tronchi rinforzata da torri di legno poste a intervalli regolari sul perimetro. Anche se non è in grado di offrire una grande protezione, lo scopo di queste difese è quello di far guadagnare tempo per organizzare le difese principali della città in caso di attacco. Tra le mura e le difese esterne si è sviluppata una squallida baraccopoli, abitata da disadattati e da criminali minori cacciati dalla città.

Creato da Wild Wolf